Tag

, , , ,

Stupefacente! Una vecchia signora aveva la psicosi delle microspie installate nella sua casa, nel pianerottolo e nell’ascensore… si sentiva perseguitata da microscopici occhi che non la lasciavano mai, perfino in strada la seguivano in tutti i suoi movimenti. Era terrorizzata; morì pazza in un letto d’ospedale con una quantità indescrivibile di cimici a farle compagnia. Stupefacente! Si dà il caso che nell’odierno contesto una quantità massiccia di cittadini, militari, politici, clericali, finanzieri, banchieri, imprenditori ma anche gente comune, siano quotidianamente spiati attraverso le telefonate dei cellulari, degli apparecchi fissi, dai computer, dalle telecamere in tutti gli angoli delle strade, ecc., ci possiamo domandare perché? Oppure è una domanda oltremodo ingenua? Quanto costa tale attività? Certamente una cifra altissima! Possiamo immaginare una moltitudine di personale specializzato impiegato giorno e notte in questo lavoro, quali fantasmi evanescenti e silenziosi, intenti a captare i nostri discorsi, i nostri sospiri, gli amori e le disperazioni, le banalità e i reati, l’evasione fiscale e le imprecazioni cazzose, la risata sonora e l’ansimare del maniaco della sega. Altre bande intente a succhiare soldi attraverso numeri civetta e sempre tramite i cellulari. Le attività a delinquere non si contano più, sempre più fantasiose e odiose. Ma che bella compagnia, la vita si fa molto interessante e i sentierini a trabocchetto non si contano. Che nostalgia dei neri pozzi sotto o prima dell’altare che si aprivano inghiottendo in un attimo il malcapitato facendo passare il suo corpo in un turbinio di lame taglienti come rasoi! Ad maiora.

© Riproduzione riservata